Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di the ‘ La Roma in rima’ Category

La Roma in rima

15 luglio 2018

Fine der mondiale

Fine der mondiale

***

Così er mondiale se n’è ito in Francia,

da quer Macron, ch’è mister simpatia,

da li franzosi, tutti in alegria,

che già er penziero me dà er mar de pancia.

***

Ma d’artra parte, senza ipocrisia,

e senza che se scomodi ‘gni guancia,

che ner soriso mica se sbilancia,

se lo sò meritati su la via.

***

La via ch’ha visto uscì tutte le granni,

ner mentre ‘sti galletti tranzarpini

sò iti avanti senza intoppi e inganni.

***

L’Italia, intanto, pe evità casini,

s’è riposata a lavà li panni,

inzaccherati da troppi quatrini ?!?

 ***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

2 luglio 2018

Palloni sgonfiati

Palloni sgonfiati

***

Da ‘sto Mondiale, armeno fino a adesso,

sta a uscì evidente un unico verdetto,

ché le presunte granni ne l’aspetto

stanno a cascà via l’una a l’artra appresso.

***

L’Italia nun c’è annata è presto detto,

perciò cià poco da parlà lo stesso,

ma la Germania fòri dar consesso,

nun era mai accaduto da ‘sto tetto.

***

E l’Argentina che partiva forte

pe nun parlà de Spagna e Portogallo,

a tutte j’è toccata uguale sorte.

***

Er carcio sta cambianno? Boh, è un ber giallo,

de certo c’è che “strapagati”, a vorte,

fanno un Mondiale ch’è mejo scordallo. 

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

21 giugno 2018

Ciao Radja

Ciao Radja

***

Si è vero che ner carcio più moderno

nun c’è più spazzio pe fà le bandiere,

Totti e De Rossi, urtime frontiere,

er resto nun s’appunta ner quaderno …

***

… pe Radja Nainggolan nun sò più vere

frasi così, lui qui stava in eterno,

intenno co ‘sta maja estate-inverno,

lui ch’è cacciato a carci ner sedere.

***

Pe poi arigalallo a chi? A Spalletti?

Du’ spiccioli er prezzo concordato,

pe ‘na cessione che, come la metti, …

***

… me pare già un erore conclamato,

ce penzerà er campo a dà verdetti,

ok vabbè, ma er Ninja se n’è annato.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

16 giugno 2018

17 giugno a le 17 de 17 anni fa

17 giugno a le 17 de 17 anni fa

***

Le diciassette ar diciassette giugno

de diciassette lunghi anni fa,

s’è colorata tutta la città,

de giallorosso e tricolore in pugno.

***

Co l’artri come sempre a rosicà,

scuciti in petto e tutti co un gran grugno,

la Roma ha vinto e ancora oggi impugno

“la bandieretta” e la fo sventolà.

***

Er diciassette giugno ne la storia

passate solo un po’ le diciassette

de diciassette anni de memoria.

***

Mó è arivato er tempo d’arimette

in cima a tutte l’artre in graduatoria,

la Roma e arimané su tra le vette.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

14 giugno 2018

Lo stadio de la Roma

Lo stadio de la Roma

***

Ner giorno in cui comincia sto mondiale

avrei voluto fà un sonetto apposta,

e dì che nonostante tutto costa,

guardalo sì, ma senza Nazzionale.

***

E invece co ‘sta storia da anniscosta

che è sortita fòri a ‘gni giornale,

de aresti, e impicci e mafia capitale,

ho da parlà de ‘sta notizzia tosta.

***

Chi ha sbajato paghi e paghi grosso,

su questo nun ammetterò discorzo,

ma in gioco c’è er destino giallorosso.

***

La Roma pò semmai fà già ricorzo

da parte lesa e lo mollasse l’osso

chi vole rovinaje sogni e sforzo.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima

26 maggio 2018

Boskov e la finale Champions

Boskov e la finale Champions

***

Er granne Vuja Boskov, vero saggio,

ner carcio certamente, ma anche artrove

ciaveva un campionario pe ‘gni dove

de frasi che ne fanno un perzonaggio.

***

E le diceva sempre senza prove,

come je usciveno, senza fà ortraggio,

e tutte sempre piene de un messaggio

che le fa ancora oggi, sempre nòve.

***

Così quanno la Champions sta in finale,

diceva che: “Si l’omo cià più ardore

de sta co donna, più che sur canale …

***

… partita, bira fredda, certo è un promo

che quello sarà pure vero amore,

ma lui de certo nun è vero omo!”  

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2017-18

20 maggio 2018

Sassuolo – Roma

Sassuolo – Roma: 0-1

***

La Roma vince e batte er Sassuolo

co go’ de Manolas e chiude terza,

pe me ‘sta rima oggi manco sterza

anzi se ‘nchioda qua a ‘sto verzo solo.

***

Perché quer che nun va certo disperza

è un’artra rima su chi tifa a nolo,

quelli che tutto l’anno fanno er volo

pe sta a tifà la squadra a Roma avverza.

***

Quelli de quell’OOH NOOO co l’interisti,

che guarda un po’ stasera tu che jella,

sò propio loro a avelli fatti tristi.

***

E anche ‘st’artr’anno sai che nova bella

ciavranno da gufà noi romanisti,

la storia loro tanto è sempre quella.

***

Stefano Agostino

***