Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di the ‘ Tempi d’oggi’ Category

I sonetti romani,Tempi d'oggi

17 gennaio 2018

Mostri

Mostri

***

Nun vojo ariccontà che avete fatto,

tarmente me fa schifo e nun l’ammetto,

quer che ve vojo dì co ‘sto sonetto

è che pe voi nun c’è condanna o atto …

***

… che possa rimedià a quer che s’è letto,

la casa de l’orori e de quer ratto

che solo che ce penzo ce esco matto,

nun c’è condanna che paghi l’effetto.

***

Nun posso che auguramme pe l’eterno

che annate giù a brucià senza ‘na sosta

a ustionavve tutto ne l’inferno.

***

Da li capelli zozzi, e er che v’accosta,

fin’a li piedi lerci ne l’interno,

pe poi aricomincià e rifallo apposta.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

17 ottobre 2017

Er ciclone a l’incontrario

Ophelia er ciclone a l’incontrario

***

E ce mancava solo che un ciclone

prennesse contromano e a l’incontrario

la strada su l’oceano, un binario,

che l’ha mannato a l’artra direzzione.

***

Fenomeno che è straordinario,

cosi ce dice la televisione,

anche l’esperti senza spiegazzione

de come e der perché va in antiorario.

***

Er clima se sconvorge e nun aspetta

che li scènziati scoprono er motivo,

ché tutto cambia e pure troppo in fretta.

***

Come ‘sto tempo d’oggi ch’è più estivo,

che tarda primavera a daje retta,

Chissà com’è? Punto interogativo.

***

Stefano Agostino

____________________________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

13 ottobre 2017

Battisti e l’estradizzione

Battisti e l’estradizzione

***

Mó cià paura de l’estradizzione,

ché si ritorna qui sò giorni tristi,

ha da scontà la pena che a Battisti,

vor dì finì li giorni a stà in priggione.

***

Ma guarda un po’ … ‘sti pori teroristi,

che brindeno pur in televisione,

 pe avella fatta franca a ‘sta nazzione,

che deveno passà, pe leggi e visti ?!?

***

“Quattr’omicidi? Tutto ‘sto macello?

Faje scontà l’ergastolo a ‘sta gente,

passati tutti ‘st’anni nun è bello!”

***

C’è pure chi raggiona alegramente

e se n’esce, come dì … a pisello,

ner monno a la rovescia veramente!

***

Stefano Agostino

__________________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

10 ottobre 2017

Stamo tutti co Peppina

Stamo tutti co Peppina

***

Come se pò trattà pe ‘na giustizzia

ch’è fatte de formalità e s’aregge

più su ‘no sputo ormai che su la legge,

che qui er diritto quanno mai se inizzia?

***

Perché è abbusiva, a dà retta a quer gregge

de farisei moderni, è la notizzia

che s’ha da abbatte la casa che ospizzia

Peppina la vecchietta che, se legge …

***

… d’anni 95 che cià er danno

de un teremoto ch’ha distrutto tutto,

ma lì vò arimané ‘gni giorno a l’anno …

***

… ma è contro legge e quinni pare brutto.

Co un Parlamento ch’è abbusivo a scranno,

quest’è giustizzia che merita un rutto.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

6 ottobre 2017

USA le armi

USA le armi

***

Ormai nun fa nemmanco più notizzia,

o se la fa cià er senzo e l’attenzione

che ce pò avé qualunque trasmissione

che va in notturna e che nessuno sfizzia.

***

Così ‘na stragge enorme de perzone

pe un matto che l’ammazza e se delizzia,

viè riccontata appena quanno inizzia,

e dopo gnente casca in prescrizzione.

***

Nissuno che se chieda più er motivo

de ‘sta follia ch’è sempre più diffusa,

de un monno marcio e sempre più cattivo.

***

Così che tutto passa a la rinfusa,

che tanto vale un morto quanto un vivo,

conta er commercio d’armi … dice l’USA.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

30 agosto 2017

Testa de razzo

Testa de razzo

***

Kim Jong-un, ch’è er capoccia coreano,

tanto pe cazzarà, che bontempone,

fa sorvolà un ber razzo sur Giappone,

che fa prude ar nipponico le mano …

***

… co squillo de sirene e la nazzione

che chiede sicurezza a l’Onu e strano

che ‘na minaccia p’er genere umano,

necessitasse de dimostrazzione.

***

Già quanno Kim sparava missiletti

tanto pe fasse bello in der palazzo,

ce se doveva da penzà a l’effetti …

***

… de un lancio più lontano de un suo razzo,

e ammorbidije idee, sogni e proggetti

de fà la guera, a ‘sta testa de ….. !

***

Stefano Agostino

____________________________

***

I sonetti romani,Tempi d'oggi

1 agosto 2017

Bagno nudo ar Fontanone

Bagno nudo ar Fontanone

***

Er primo che me dice: “Sei razzista”,

perché me ‘ncazzo si nun c’è controllo

e uno se pò fà er bagno in ammollo

da dentro ar Fontanone in bella vista …

***

… compretamente nudo e qui barcollo

pò fàllo, e nun è er primo de la lista,

senza probbremi … j’arisponno: “Pista

o te do un carcio in culo da decollo”.

***

Nun è questione certo de razzismo,

c’è in gioco civirtà e anch’er decoro,

nun è un’apologgia qui de fascismo.

***

Se sta a passà er limite e ignoro

a che potrà portà mai er bonismo,

co ‘st’incivili e limortacciloro!

***

Stefano Agostino

_______________________

***