Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di the ‘ Stagione 2011/12’ Category

La Roma in rima,Stagione 2011/12

9 marzo 2013

Udinese – Roma

Udinese – Roma: 1-1

***

Pareggio che s’accetta a mezza bocca,

ch’è vero, è un uno a uno e è in trasferta

e sempre contro ‘na rivale esperta,

che pure in dieci tiè er passo e s’arocca.

***

‘Na gara troppo lenta e poco aperta:

se va in vantaggio, ma poi nun se ‘mbrocca

la strada giusta fino a che rintocca

er tempo d’annà già sotto-coperta.

***

Così che dopo er pari udinese,

nun s’è sfruttata bene l’occasione

de l’omo in più, pe un arbitro cortese. 

***

E quinni er punto preso, pe impressione,

ce fa dové sperà in artre riprese

p’arisalì ‘na mezza posizzione.

***

Stefano Agostino

***

 

La Roma in rima,Stagione 2011/12

13 maggio 2012

Cesena – Roma

cesena - romaCesena – Roma: 2-3

***

Se chiude, annanno a vince in trasferta,

co un ber due a tre sur campo der Cesena,

finisce ‘sta staggione lunga e piena,

co poche gioje e da la storia incerta.

***

Passa er Cesena, Bojan de gran lena,

pareggia er conto de ‘sta gara aperta,

Lamela inventa er go’, de classe scerta,

De Rossi fa ‘no squillo de sirena.

***

A lo scadere er due a tre finale,

fra li saluti pe chi a ‘sta festa,

ha scerto un’artra strada e artre scale.

***

E in bocca er senzo amaro che dà in testa,

pe quer che nun è stato o è ito male,

ma tutto passa, l’A.S. ROMA resta!

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2011/12

5 maggio 2012

Roma – Catania

roma - cataniaRoma – Catania: 2-2

***

Un artro pari, un artro punticino,

de quelli che nun serveno più a gnente,

un’artra prova sciarba e inconcludente,

che nun ce cambia certo ormai er destino.

***

L’urtima in casa de un anno scadente,

speranze ormai ridotte ar lumicino,

de prenne un posto in fonno a quer trenino,

che va in Europe League pe dì: “presente”.

***

Resta l’abbraccio ar vero monumento

de Roma nostra, er granne Giorgio Rossi,

e Totti Capitano 500.

***

Ma a parte sti du’ emblemi giallorossi,

er resto è poca robba e gira a stento

e er risurtato, infatti, lassa scossi.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2011/12

1 maggio 2012

Chievo – Roma

chievo - romaChievo – Roma: 0-0

***

Pareggio zero a zero da occhialoni,

sotto a ‘na pioggia fissa e torenziale,

‘na gara, pe dì presto la morale,

senza un’anticchia sola d’emozzioni.

***

Nun ce se fa der bene e né der male,

gnente cadute, né artri scossoni,

ma nun se metton dentro li palloni,

ché poi de tutto er carcio è er fine e er sale.

***

Difficile si nun se tira mai,

pure co un campo a pozze e infracichito,

che pe giocà bisogna èsse “banzai”.

***

E nun s’annisconnemo addietro a un dito,

nun è la pioggia causa de li guai,

ché è ‘na scusa bona pe Lotito.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2011/12

29 aprile 2012

Roma – Napoli

roma - napoli IIRoma – Napoli: 2-2

***

Un’artra prova e un’artra delusione,

ché nun ce s’accontenta de un pareggio,

er fatto che poteva annacce peggio,

aumenta solo rabbia e frustrazzione.

***

Qui tocca sgombrà presto quer ber seggio,

e mettece chi fa giocà a pallone,

che nun se ‘nventa poi ‘gni formazzione,

e che nun se ne frega der punteggio.

***

Me spiace tanto sì pe sto spagnolo,

ma è arivato er tempo de le scerte,

de prenne un artro treno o un artro volo.

***

Pe quanto sò difficili e sofferte,

sò necessarie, artrimenti è dolo,

er riservaje sempre porte aperte.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2011/12

22 aprile 2012

Juventus – Roma

juventus - romaJuventus – Roma: 4-0

***

Senza parole, sì, senza commento,

ché un’artra vorta ciài ammosciato er fiato,

solo vergogna pe com’hai giocato,

e mo contesto, sì, mo me lamento.

***

Nun hai né combattuto, né sudato,

nimmanco pe un seconno, né un momento,

hai preso quattro sberle, nun contento,

de quante n’hai già prese in Campionato.

***

E dì che avemo avuto anche pazzienza,

decisamente troppa e mal riposta,

vista sta rabbia qui e sta sofferenza.

***

E nun so mica più si mo è disposta

sta piazza a rinnovatte la licenza,

de prenne a ‘gni trasferta ‘na batosta.

***

Stefano Agostino

***

La Roma in rima,Stagione 2011/12

11 aprile 2012

Roma – Udinese

roma - udineseRoma – Udinese: 3-1

***

E finarmente s’è arivisto un gioco,

‘na squadra forte e ben messa in campo,

che a l’avverzario nun j’ha dato scampo,

o si l’ha dato, je n’ha dato poco.

***

Osvardo segna er primo go’ ch’è un lampo,

poi ce se prova a giocà cor foco,

er pari Udinese, pressappoco,

sapeva un’artra vorta de un inciampo.

***

Quanno se stava pe calà er sipario,

Osvardo pesca Totti de maggìa

er Capitano, sempre leggendario, …

***

… la mette dentro e svela l’armonia,

tra er cosmico, er terestre e er planetario,

Marquinho chiude in FA sta sinfonia.

***

Stefano Agostino