Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di marzo 9, 2011

I sonetti romani,Schegge di vita

9 marzo 2011

Le Ceneri

le ceneri

Le Ceneri

***

E’ ‘na giornata de raccojimento,

un modo de scontà ‘na penitenza,

provà a lavasse er panno de “coscienza”

co quarche sacrificio e intennimento.

***

Pe chi ce crede è ‘na ricòrenza,

che vòle dije a l’omo: “sta’ un po’ attento,

te su sta Tera ce stai sto momento,

ma dura gnente e dopo resti senza”.

***

Come ‘no stimolo a stà più ‘n campana,

bisogna diggiunà, e fallo bene,

pur’anche si sta cosa è tosta e arcana.

***

Sartà ‘na vorta sola pranzi o cene,

è un modo pe sentì meno lontana,

la gente che ‘gni giorno ce se astiene!

***

Stefano Agostino

__________________________