Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di giugno 15, 2017

I sonetti romani,Schegge di vita

15 giugno 2017

A Londra ne l’inferno de cristallo

A Londra ne l’inferno de cristallo

***

A Londra ne l’inferno de cristallo,

nun c’era un set, nun c’erano l’attori,

né scene scritte e manco doppiatori,

né macchine da presa pe firmallo.

***

C’ereno fiamme arte e forti odori

de foco e fumo e nun riuscì a domallo,

co la struttura che brilla de un giallo

che sa de morte tra atroci dolori.

***

Ce stanno pure loro, Gloria e Marco,

du’ veneti, regazzi, fidanzati,

finiti dentr’ar rogo e senza un varco.

***

Du’ còri uniti che se sò spezzati,

li immaggino felici in quarche parco,

ancora inzieme vivi e abbraccicati.

***

Stefano Agostino

________________________

***