Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di ottobre 4, 2017

I sonetti romani,Schegge di vita

4 ottobre 2017

A San Francesco

A San Francesco

***

Nun se pò esprime solo co un sonetto

quello ch’ha fatto in vita San Francesco,

io armeno, scuserete, nun ce riesco,

ché già così, je manco de rispetto.

 ***

Pe nun impelagamme qui ne esco,

parlanno solamente de un aspetto

che più me tocca: ’st’omo benedetto

ha rinunciato a tutto, a sfarzo e a desco.

 ***

Pe carità s’è fatto poverello,

ben ortre er concepibbile, previsto,

pe Amore vero da portà ar fratello…

 ***

… ’ndove Francesco deve avecce visto,

come ’gni Santo è in grado de vedello,

riflesso Dio, Signore, Gesù Cristo.

***

Stefano Agostino

_______________________________

***