Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di novembre 8, 2017

I sonetti romani,Romanamente

8 novembre 2017

Le elezzioni in Sicilia

Le elezzioni in Sicilia

***

Er brutto de ‘ste urtime elezzioni,

è arivedé facce da preistoria,

risuscitate in cerca un po’ de gloria,

come a li vecchi tempi magnaccioni.

***

Un popolo che nun cià più memoria,

che manna a governà li parucconi,

presente ce n’ha poco a èsse boni,

ma p’er futuro vò magnà cicoria.

***

Ne l’arternanza de facce da bronzo

ner pennolo che va a sinistra e destra,

me sento un po’ un asceta, come un bonzo.

***

Me metto a guardà qui da la finestra,

in cerca de scrutà er novo stronzo,

venuto pe ‘mpiattasse la minestra.

 ***

Stefano Agostino

______________________________

***