Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di febbraio 3, 2018

Poesie romanesche

3 febbraio 2018

Trilussa – L’educazzione

L’educazzione

***

Ce fu ‘na mosca che me se posò

su un pasticcio de gnocchi; io la cacciai,

ma quella, sì, scocciante più che mai,

fece un giretto ar sole e aritornò.

“Sciò!” – je strillavo – “sciò!

Ché si t’acchiappo, guai!

Si fussi ‘na farfalla, embè, pazzienza,

ché armeno quelle vanno su le rose,

ma tu che te la fai

su certe brutte cose, è ‘na schifenza!”

***

La mosca m’arispose: “Avrai raggione,

ma la corpa è un po’ tua che da principio

nun m’hai saputo dà l’educazzione.

Io trovo giusto che me cacci via,

si vado su la robba che te piace,

ma nun me spiego ché me lasci in pace,

quanno me poso su ‘na porcheria!”

***

Trilussa

_______________________

***