Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di febbraio 8, 2018

I sonetti romani,Tempi d'oggi

8 febbraio 2018

Come ar tempo de Caino

Come ar tempo de Caino

***

Pare che l’omo nun ha fatto un metro,

a giudicà da quer che poi succede,

dar tempo de Caino e nun procede

anzi simmai a vorte torna indietro.

***

‘Sta storia ch’è difficile da crede

de ‘na violenza che se porta dietro

artra violenza come specchio e vetro

tutto in frantumi de ‘na vita a chiede …

***

… un sorzo de giustizzia in de ‘no Stato

ch’ormai è aridotto solo a un participio,

e quer ch’è peggio è ch’è pure passato …

***

… co cani a portà l’acqua a quer mulino

pe prenne voti e vince ar municipio …

un metro nun s’è fatto da Caino.

***

Stefano Agostino

__________________________

***