Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di febbraio 10, 2018

I sonetti romani,Romanamente

10 febbraio 2018

Auguri fratellino

Auguri fratellino

***

Se stamo a fà vecchietti, fratellino,

“Parla pe te”, dirai, ché sei un pischello,

ma l’anni, come un granne carosello,

stanno a passà più sverti de un trenino.

***

Ma quer che conta, e propio questo è er bello,

è che qualunque idea ciavrà er Destino,

io su de te, da quann’ero bambino,

posso contacce, e questo fa un fratello.

***

 E si lo dico er 10 de febbraio,

pare un po’ troppo facile e un inganno,

ma l’aripeto dar primo gennaio …

***

… pe tutte le giornate indentro a un anno,

e prima che me scordo o che me sbajo,

AUGURI PAOLE’ … BON COMPLEANNO !!!

***

 Stefano Agostino

____________________________

***