Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di aprile 12, 2018

I sonetti romani,Schegge di vita

12 aprile 2018

La Grotta de la Rivelazzione

In occasione del 71esimo anniversario dell’Apparizione

di oggi 12 aprile pubblico nuovamente il sonetto 

***

La Grotta de la Rivelazzione

***

È er posto ’ndó aricupero me stesso,

quanno che ciò ’na preoccupazzione,

si ciò bisogno de concentrazzione,

o senza un quarche quanno o un quarche nesso.

 ***

A la “Grotta de la Rivelazzione”,

nun sò spiegà er perché, ma già a l’ingresso,

er monno fòri e quer che je va appresso,

sparisce co ’gni sua conformazzione.

 ***

E come je successe ar Cornacchiola,

m’abbasta guardà in fonno a quela Grotta,

pe spegne ’gni artro sguardo e ’gni parola …

 ***

… e famme uscì, ma co la voce rotta,

“bella Signora”, e già ’sta frase sola,

m’abbasta a azzittì er còre che borbotta.

***

Stefano Agostino

__________________________

***