Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di aprile 13, 2018

I sonetti romani,Schegge di vita

13 aprile 2018

Chiude la stalla

 chiude la stalla

Chiude la stalla

******

‘Gni vorta che succede ‘na traggedia,

c’è sempre chi è bravissimo a stà a galla,

pronto com’è a chiude ormai la stalla,

a bovi usciti fòri de commedia.

***

Sa già come in futuro pò evitalla,

mentre se fa inquadrà da tivvù e media,

ma mai ‘na vorta che molli sedia

e córa in tempo pe turà la falla.

***

Ché prevenì è mejo de la cura,

è frase da pubbricità corente,

che vole spese folli pe curtura.

***

Ch’è assai mejo fà finta de gnente

e obbrigà a fà mette la cintura,

sortanto dopo er chioppo e l’incidente.

***

Stefano Agostino

__________________________

***