Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di maggio 18, 2018

La Roma in rima

18 maggio 2018

Come te metti?

Come te metti?

***

Ho resistito anche quarche giorno,

prima de fatte ‘sto gran ber quesito,

ce l’ho co te, lazzià, l’avrai capito,

come te metti che ce sta ‘sto scorno?

***

Tu che pe presidente ciài Lotito,

ma che hai tifato l’Inter cor ritorno

contro la Lazzio e je sei ito attorno

scanzannote e nun s’è mai arzato un dito …

***

… chi tiferai domenica? Che cori?

A chi dedicherai poi li striscioni?

Me immaggino pe te, sai che dolori …

***

… t’accorgerai tra er fumo de bomboni

e le majette tua a mille colori,

che affratellà Milano è da cojoni?

***

Stefano Agostino

***