Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

10 novembre 2017

Sciopero de tutto

Sciopero de tutto

***

Er giorno in cui sai solo de preciso

l’attimo esatto in cui esci de casa,

p’er resto è come dì “tabula rasa“,

quer che t’aspetta fòri è tutto intriso …

***

… de scioperi, de pioggia, e de chi intasa,

ner traffico, cercanno er paradiso

de un posto eppoi te guarda com’er Griso

che inzieme a l’artri “bravi” lui se gasa. 

***

Sortì de casa è l’unica certezza,

er tempo der rientro è ‘na domanna

che nun cià ‘na risposta ch’è a l’artezza.

***

E te la prenni poi co chi commanna,

ner tempo che stai a perde e l’amarezza

è che mai cià ‘na fine ‘sta condanna.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

  1. Er giorno in cui sai solo de preciso
    l’attimo esatto in cui esci de casa,
    p’er resto è come dì “tabula rasa“,
    quer che t’aspetta fòri è tutto intriso … … (continua)

    Comment by Stefano — 10 novembre 2017 @ 05:47
  2. Sarò ripetitivo ma l’unica soluzione è fuggire da questo Paese che ogni giorno è sempre peggio!

    Comment by Silvio — 10 novembre 2017 @ 09:39
  3. Silvio hai proprio ragione! Ogni giorno è sempre peggio!
    Buona Giornata (speriamo)!

    Comment by letizia — 10 novembre 2017 @ 11:52
  4. Qualche giorno fa ho letto su IlMenzognero che governo e sindacati stanno preparando nuove regole per gli scioperi nei trasporti pubblici, aumentando il potere di precettazione del prefetto e aumentando l’intervallo di tempo minimo tra due scioperi consecutivi, che attualmente è di 2 settimane. Vorrebbero portarla a un mese. Meglio di niente. Di certo così non si può continuare, in nessun paese civile è consentito di bloccare i trasporti così spesso.
    Io avrei un’altra idea: vietare lo sciopero di venerdi e di lunedi. In questo modo, le adesioni crollerebbero perchè gli sciperanti non possono usare lo sciopero pèer un week end lungo.

    Comment by Pablo BigHorn — 10 novembre 2017 @ 13:29
  5. NOOO!!! Nun ce sto! Sto modo de fa’ sciopero è veramente anna’ contro quer popolo fatto da anziani, che resteno immobbilizzati a casa, nun potenno manco anna’ a le visite ambulatoriali prenotate o urgeni pe quarche accidente improvviso. Ok! Fanno ‘n favore ar governo che, se l’anziano mòre, arisparmia ‘a penzione.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 10 novembre 2017 @ 14:37

Lascia un commento

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>