Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di marzo 28, 2018

I sonetti romani,Schegge di vita

28 marzo 2018

Er Santissimo Nome de Gesù

Er Santissimo Nome de Gesù

***

Er Nome de Gesù, sopr’a ‘gni nome,

ch’è “Dio che sarva”, Cristo Sarvatore,

è er Nome, è er Verbo, è er Fìo de Dio, Signore,

già spiega, quinni, e er perché e er percome.

***

Lui ch’ha sarvato er popolo pe Amore,

la sofferenza che subbì, eccome,

morenno in Croce, che patì siccome

venuto a cancellà ‘gni macchia e autore.

***

Un Re che se fa servo, er più obbediente,

pe donà ar monno la Parola Vera,

e riscattà ‘gni popolo e ‘gni gente.

***

E ar Nome de Gesù, matina e sera,

pieghi er ginocchio ‘gnuno, immantinente,

chi è in Cèlo, chi sta in Tera o sotto tera.

***

Stefano Agostino

__________________________

***