Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di maggio 15, 2018

I sonetti romani,Romanamente

15 maggio 2018

Er parcheggio a Roma

parcheggio-roma

Er parcheggio a Roma

***

Tarmente è diventato ormai ‘n probblema,

er fatto a Roma de trovà parcheggio,

che noi romani, abbituati ar peggio,

se stamo a organizzà a cambià sistema.

***

Quanno che se fa un buco, guasi a sfreggio,

– d’èsse smentito qui nessuno tema –

chi esce se immoviola e er teorema

è de lassà a rilento quer posteggio.

***

‘Na vorta che se riesce a trovà posto,

c’è pure chi mai più poi l’abbandona

si è maggio resta fermo fin’ a agosto.

***

S’ariverà che p’annà via stazziona,

e a chi vò parcheggià dirà ch’er costo,

è cinque èuri bòni pe perzona …

***

Stefano Agostino

______________________________

ééé