Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for luglio 21st, 2018

I sonetti romani,Romanamente

21 luglio 2018

Ma è staggione ?!?

Ma è staggione ?!?

***

Fa callo che se coce – “Ma è staggione”

senti arisponne da chi poi de inverno

nun fa che lamentasse in sempiterno

der freddo che lo manna in depressione.

***

Un tempo l’areggevo er callo esterno,

l’estate, er mare, er sole, l’ombrellone,

vabbè ero un pischello è la raggione,

ma certo nun ce stava mai ‘st’inferno.

***

Co ‘st’afa che t’opprime er cèlo giallo,

che te respiri l’acqua più che l’aria,

pòi arifiatà solo ar canto der gallo.

***

“È er tempo suo” – ho capito, ma nun varia,

che a ‘sto callo nun ce faccio er callo,

scusate la “freddura” necessaria.

***

Stefano Agostino

_________________________

***