Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di settembre 7, 2018

I sonetti romani,Romanamente

7 settembre 2018

Furminato

Furminato

***

‘Na serie de rimbombi tipo guera

che mano a mano cresce e t’arintrona,

te sveja in piena notte e te sportrona

dar letto, mentre imbianca notte nera.

***

Li furmini e saette che lampiona

in successione senza pausa intera,

e trona a bomba e l’eco torna a schiera,

ché de dormì nun è la vorta bona.

***

‘No scroscio giù de pioggia a fà un quadretto

che manco Autunno riesce sì a pittallo,

e m’ariguardo triste e sfatto er letto.

***

Svejo da prima che se desti er gallo,

e co ‘na faccia stile gabbinetto,

ma er bello è che nun serve da spiegallo.

***

Stefano Agostino

___________________

***