Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for settembre 21st, 2018

I sonetti romani,Schegge di vita

21 settembre 2018

Abbi cura de te

Abbi cura de te

***

Ricorda de trattatte sempre bene,

ner giudicatte nun èsse severo,

sei solo te, te lo dico sincero,

che co te stesso scambi gioie e pene.

***

Perché un amico, pe quanto sia vero,

de quelli che ce magni pranzi e cene,

nun cià er tuo stesso sangue ne le vene,

nun pò campà co te ‘gni istante intero.

***

Dichi ch’er mio è un discorzo da egoista?

Pò èsse, ma rifretti pe un momento,

si stai male co te, a chi te dista …

***

… da un parmo solo fino a più de cento,

lo guarderai appannato pe ‘na vista

a specchio su de te, cor còre spento.

***

Stefano Agostino

__________________________

***