Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di ottobre 11, 2018

I sonetti romani,Schegge di vita

11 ottobre 2018

Fermasse a l’apparenza

Fermasse a l’apparenza

***

Er fatto de fermasse a l’apparenza

e dà un giudizzio ch’è su quer che appare,

come che sembra, sì, come che pare,

cià come naturale conzeguenza …

***

… d’accettà er rischio granne quanto er mare,

che quer giudizzio dato a la presenza

senza sapé deppiù su còre e essenza

nun sia coretto o, certo, regolare.

***

Er rischio, quinni, manco carcolato

da chi se ferma, appunto, ar fatto esterno

d’avé pe sempre e sol così bollato …

***

… quer tizzio che, potenziarmente, interno

cià un monno da scoprì tutto incantato,

niscosto un po’ deppiù dar Padreterno.

***

Stefano Agostino

_____________________

**+