Roma in rima -  Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

L'archivio di ottobre 14, 2018

I sonetti romani,Schegge di vita

14 ottobre 2018

Dar Vangelo der giorno: “la cruna dell’ago”

Dar Vangelo der giorno: “la cruna dell’ago”

***

“Maestro seguo li commannamenti,

che artro devo fà?” – Je chiese un tale:

“Va’ e venni quer che ciài, pe quer che vale,

e dàllo a li poracci tra li stenti”.

***

Così Gesù e quello la piò male

e se n’annò tra li ripenzamenti.

Gesù ariprese: “State bene attenti,

ch’er ricco in Paradiso nun ce sale.

***

Più facile che passi un gran cammello

indentro pe la cruna inzù dell’ago,

che un ricco sarga ar Regno, poverello!”

***

“E chi se sarverà?”, co tono vago,

je chiesero e arispose: “Questo è quello

che pò fà Dio e nessun omo mago!”

***

Stefano Agostino

____________________________

***