Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 24 Novembre, 2018

La Roma in rima,Stagione 2018-19

24 Novembre 2018

Udinese – Roma

Udinese – Roma: 1-0

***

Nun c’è da dì granché, mejo stà zitti,

d’artronne che pòi aggiunge a l’evidenza?

De troppe cose se lamenta assenza,

co li probbremi che se fanno fitti.

***

‘Ndov’è che sta, nun so, la diriggenza?

E certi giocatori che sò fritti?

E li traguardi che mó quanno affitti,

prima de chiude a un posto de decenza?

***

Nun è la sosta de la Nazzionale,

nun è un passaggio a vòto che succede,

è tutto che nun va o gira male.

***

C’è chi sta cosa qua nun la vò vede,

ma intanto stamo a un mese dar Natale,

co l’artre a córe e noi a liscià er piede.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani

Trilussa: “La statistica”

trilussa - la statistica

La statistica

***

Sai ched’è la statistica?  E’ ‘na cosa,

che serve pe fà un conto in generale,

de la gente che nasce, che sta male,

che more, che va in carcere e che sposa.

***

Ma pe me la statistica curiosa,

è dove c’entra la percentuale,

pe via che, lì, la media è sempre uguale,

puro co la perzona abbisognosa.

***

Me spiego: da li conti che se fanno,

seconno le statistiche d’adesso,

risurta che te tocca un pollo a l’anno.

***

E si nun entra ne le spese tue,

t’entra ne la statistica lo stesso,

perchè c’è un antro che ne magna due.

***

Trilussa

____________

***