Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Dicembre 14th, 2018

I sonetti romani,Romanamente

14 Dicembre 2018

Dieci giorni ar Natale

Dieci giorni ar Natale

***

Ce semo, ormai! Sortanto dieci giorni

e finarmente, poi, sarà Natale,

‘gni anno ch’è diverzo e gni anno uguale,

ner ciclo de staggioni e de ritorni.

***

In giro è un friccicore generale,

de addobbi e de lustrini pe contorni,

ché pure er cèlo, invaso da li storni,

pare arifrette luce siderale.

***

Gente che córe intenta a fà regali,

infiocchettati in nastri sluccicanti,

in cerca de sorprese origginali.

***

Ce se prepara tutti a inviti e canti,

e a le magnate, quelle colossali,

che pare che nun magni da ‘Gnissanti.

***

Ma ce se scorda già de chi cià uguali

li giorni messi in fila tutti quanti,

senza né compreanni né Natali.

***

Stefano Agostino

__________________________

***