Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Febbraio 16th, 2019

I sonetti romani

16 Febbraio 2019

Trilussa – Gatta ce cova

Gatta ce cova

***

In un villino avanti a casa mia,

tutte le sere vedo una signora

ch’accenne un lume, fa un segnale e allora

va su un bell’omo a faje compagnia.

***

‘Sto marcantonio, che nun so chi sia,

cià un grugno da tedesco ch’innamora

e data quela visita a quel’ora,

m’è venuto er sospetto ch’è una spia.

***

La stessa cammeriera se n’è accorta,

e sere fa, cor coco e co la balia,

se misero a sentì dietro la porta.

***

Però nun hanno ancora stabbilito,

si l’ariceve a danno de l’Italia,

o a danno solamente der marito.

***

Trilussa

__________________________

***