Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 18 Luglio, 2019

I sonetti romani,Romanamente

18 Luglio 2019

Batte er petto in chiesa

Batte er petto in Chiesa

***

Te vedo sempre batte er petto in Chiesa,

rosario in mano, a bisbijà er Vangelo,

fòri de lì, però, aprete cèlo,

li connotati cambi de sorpresa.

***

Ce manca che te metti er saio o er velo,

le mani giunte da Madre Teresa,

ma esci e già sei pronto a la contesa:

“nun me dì er vero che s’addrizza er pelo!”

***

Che vale èsse cristiani a ‘sta magnera,

si a l’ ITE MISSA EST, segno de Croce,

poi vivi come avanzo de galera?

***

De certo nun so’ mica er portavoce,

ma Dio te vede da matina a sera

e a seguità così … te manna a coce!

***

 Stefano Agostino

_______________________

***