Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 5 Novembre, 2019

La Roma in rima,Poesie romaniste

5 Novembre 2019

Nun dimo sciocchezze

Nun dimo sciocchezze

***

Nun se pò contestà quanno ch’è amore,

ma quello romanista pare, a vorte,

annà ben ortre, in congetture storte,

che pe capille ce vò un gran dottore.

***

Adesso, dopo che ‘na strana sorte,

co l’infortuni ha acceso ‘sto motore,

nun pò mai diventà certo un tremore,

er fatto che poi torneno le scorte.

***

A avecceli probbremi d’abbonnanza,

co tanti giocatori per ‘gni ròlo,

c’è ‘na staggione d’affrontà a ortranza …

***

… e si da poco che s’è preso er volo,

vor dì che co più gente in militanza,

nessuno s’ha più da sentisse solo.

***

Stefano Agostino

***