Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Dicembre 6th, 2019

La Roma in rima,Stagione 2019-20

6 Dicembre 2019

Inter – Roma

Inter – Roma: 0-0

***

E quarche vorta è bello anche un pareggio,

come questo co l’Inter der sor Conte,

senza grossi tremori, arzà la fronte,

pe nun rischià così che venghi er peggio.

***

La Roma pìa ‘sto punto in cima ar monte,

serve pe fà morale ner punteggio,

e nun vor dì fermasse ar propio ormeggio,

come a ammirà quarcosa a l’orizzonte.

***

Perciò ‘sto pari ce soddisfa arquanto,

p’er gioco espresso e pe la difesa,

ch’ha retto bene e macinato tanto.

***

La squadra tutta nun s’è mai aresa,

ché un punticino piccolo sortanto,

preso a Milano ben più vale e pesa.

***

Stefano Agostino

***

 

I sonetti romani,Schegge di vita

6 dicembre: San Babbo Natale

6 dicembre: San Babbo Natale

***

Babbo Natale, basta la parola,

pe penzà ar sacco de rigali e strenne,

ar traino de la slitta co le renne

e a quel’attesa co un groppo a la gola.

 ***

La tradizzione vò fàllo discenne

dar Santo turco Mira, San Nicola,

(ma de verzione nun ce n’è una sola)

e er sei dicembre è er giorno suo solenne.

 ***

Fu ricco in vita, ma donò l’averi

a bimbi poverelli o a l’ospedale

e aiutò la gente co guai seri.

 ***

Er sei dicembre pe quarcuno vale

lo scambio de pacchetti e de penzieri,

come da noi la notte de Natale.

***

Stefano Agostino

______________________________

***