Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for 11 Dicembre, 2019

I sonetti romani,Romanamente

11 Dicembre 2019

Regali de Natale

Regali de Natale

***

Quanno ch’ariva er tempo de Natale,

più s’avvicina, più scatta la corza,

a li regali ché ce vò ’na forza,

pe staje appresso, guasi micidiale.

 ***

Co un occhio ar còre e l’artro anche a la borza,

tocca penzà ar penziero più speciale,

possibbirmente essenno origginale,

ce se scervella arquanto e ce se sforza.

 ***

Cor rischio de incappà pure in doppioni

o ner pacchetto manco arincartato,

che viè poi ariggirato in più occasioni.

 ***

Er massimo, che già m’è capitato,

è d’un regalo da li piedi boni,

ch’avevo ariciclato è m’è tornato!

***

Stefano Agostino

____________________________

***