Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Dicembre 22nd, 2019

I sonetti romani,Schegge di vita

22 Dicembre 2019

Dar Vangelo der giorno: “er sogno de Giuseppe”

Dar Vangelo der giorno: “er sogno de Giuseppe”

***

Quanno Giuseppe seppe da Maria,

rimasta incinta, e mica de cicogno,

penzò tra sé, ancora che l’agogno,

nun la condanno, ma la manno via.

***

E fu così che poi j’apparze in sogno,

un Angelo che disse: “La Reggìa,

der Fìo che sta pe nasce da ‘sta Fìa,

è Dio che cià in disegno ‘sto bisogno”.

***

E la matina dopo, arisvejato,

Giuseppe fece come aveva detto

la notte stessa l’Angelo sognato.

***

E accòrze in casa er Fiore più perfetto,

la Mamma de Gesù Bambino, nato,

pe dà la luce ar monno e fàllo eletto.

***

Stefano Agostino

________________________

***