Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Gennaio 7th, 2020

I sonetti romani,Romanamente

7 Gennaio 2020

Quanno ariviè er sette de gennaio

Quanno ariviè er sette de gennaio

***

E pe ‘gni vorta che passa ‘na Festa,

c’è sempre un giorno a fà un sette gennaio,

quanno la sveja t’arintrona e er guaio

che t’aricorda ch’è ‘sta data mesta.

***

Conti li mesi e sarti già a febbraio,

magara fa la neve e se fa siesta,

poi marzo, poi c’è aprile e Pasqua è lesta,

poi ariva er tempo che sa già de sdraio.

***

Ner mentre ch’arimetti tutto in serie,

camicia, pantalone, maja e giacca, 

te trovi già a sognà future ferie.

***

Ma è er sette de gennaio che te trincia,

e pe affrontà ‘sto giorno assai de cacca,

 indossa anch’er soriso … e aricomincia.

***

Stefano Agostino

_________________________

***