Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Giugno 10th, 2020

I sonetti romani,Romanamente

10 Giugno 2020

Er complottista

Er complottista

***

Dietro a ‘gni cosa ce vede l’inganno

e pe qualunque fatto cià la pista,

ch’è quella giusta, ce aguzza la vista,

ner mentre tutti l’artri nun lo sanno.

***

E come gnente cià pronta la lista

de tutti quelli che certo ce stanno,

che sò coinvorti, architettato er danno,

ma lui li sgama, è nato “complottista”.

***

Appena che succede ‘na quar cosa,

già t’ha scoperto er trucco e chi c’è dietro,

de prove ce n’ha sempre eppure a iosa.

***

E cià le chiavi che, manco San Pietro,

de la sua verità ch’è clamorosa …

ma è bene staje sempre a più de un metro!

***

Stefano Agostino

__________________________

***