Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Luglio 16th, 2020

Frammenti di Roma,I sonetti romani

16 Luglio 2020

La “Festa de Noantri”

La “Festa de Noantri”

***

Festa trasteverina ar ber ricordo

de la Madonna detta “fiumarola”,

che prese er nome, appunto, o la parola

da la statua trovata lungo un fiordo…

***

… a la foce der Tevere, da sola,

bella,  tutta dipinta fin’ ar bordo,

che, storia e tradizzione sò d’accordo,

Roma sarvò da ‘na tempesta viola.   

***

La festa de Noantri, pe dizzione,

se celebbra a Trastevere ‘gni anno

a fine lujo, come da copione.

***

Co l’abbitanti che pe giorni vanno

co ‘sta Madonna in giro, in processione,

p’er fiume e p’er quartiere … de rimanno.

***

Stefano Agostino

_______________________

***

La Roma in rima,Stagione 2019-20

Roma – Verona

Roma – Verona: 2-1

***

Se vince pe due a uno, ma de spinta,

lottanno su ‘gni palla e nun se molla

mai l’avverzario, anzi co la colla

se tiè fin quanno la partita è vinta.

***

Rigore er primo go’ che tutto scrolla

de Veretout che va tenuto in tinta

cor giallorosso ché gioca co grinta

e lo direbbe anche qui la folla.

***

Er due è de Dzeko che sarta de testa

e segna ma quer due poi conta poco

er due a uno loro è cosa lesta …

***

… già ner seconno tempo, ma la sera

è romanista uguale e chiude er gioco

la voja de treppunti e no chimera.

***

Stefano Agostino

***