Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Dicembre 30th, 2020

I sonetti romani,Tempi d'oggi

30 Dicembre 2020

Basta botti a Capodanno

Basta botti a Capodanno

***

È ‘na proposta ch’è come ‘na goccia,

ma tante gocce assieme fanno er mare,

perciò la faccio, armeno qui me pare,

de èsse franco e dì che ciò in capoccia.

***

Quest’anno da le tante cose amare,

cor Covid che ancora ce se ‘ncoccia,

venti de guera e er monno che scapoccia,

er Capodanno sia particolare.

***

Lassamo de sparà tutti ‘sti botti,

petardi, razzi, ciccioli e fischioni,

nun li schioppamo più, se semo rotti.

***

E co l’augurio de un artro domani,

e un anno che nun rompa li cojoni,

saranno più felici gatti e cani.

***

Stefano Agostino

__________________________

***