Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Gennaio 10th, 2021

La Roma in rima,Stagione 2020/21

10 Gennaio 2021

Roma – Inter

Roma – Inter: 2-2

***

Er primo tempo se chiude in vantaggio,

er go’ de Pellegrini fa uno a zero,

per ner seconno tempo a dì er vero

è l’Inter a uscì fòri e dacce ostaggio.

***

Fa prima pari, eppoi er due … davero

da fà sembrà er recupero un miraggio,

ma poi la Roma cresce e co coraggio

trova ar pareggio che merita intero.

***

Lo segna co un gran go’ er sor Mancini

de testa, mejo nuca, e a l’angolino

finischeno paure e cose affini.

***

Che certo perde era un ber casino,

ma quanno metti er còre, li destini

te li vai a trovà cor lanternino.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Schegge di vita

Dar Vangelo der giorno: “er Battesimo de Gesù”

Dar Vangelo der giorno: “er Battesimo de Gesù”

***

Gesù se presentò in riva ar Giordano,

pe fasse battezzà da lui, Battista,

er quale disse e strabbuzzò la vista:

“Te devo battezzà? Me pare strano”.

***

Gesù je fece: “Vole sì er Reggista,

ch’aregge l’Univerzo co le mano”,

Giovanni, allor, più nun parlò invano,

lo battezzò co l’acqua e pure in lista.

***

E quanno che poi l’ebbe battezzato,

s’aprirono li Celi e ‘na colomba,

Spirito Santo materializzato, …

***

… discese su Gesù, squillo de tromba,

s’udì: “Costui è Mi’ Fìo, da Me, l’Amato”,

la voce de Dio Padre ch’arimbomba.

***

Stefano Agostino

___________________________________

***