Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Gennaio 20th, 2021

I sonetti romani,Tempi d'oggi

20 Gennaio 2021

Trump…o’ è finita

Trump…o’ è finita

***

Co oggi finarmente se ne smamma,

ché se levamo tutti ‘sto tormento,

nasce l’era de Biden e in un momento,

er monno pare accenne un’artra fiamma …

***

… ch’è de speranza che mó cambi er vento,

che certo passi presto ‘sto ber dramma,

ma sia rivisto poi tutt’er programma,

da oggi stesso co l’inzediamento.

***

Finisce, grazzie a Dio, ‘sta presidenza,

tra le più brutte de li Stati Uniti,

de cui avremmo fatto tutti senza.

***

Nun ciaspettamo un’artra età de l’oro,

ma certamente meno boria e liti,

auguri Mr. Biden, bon lavoro!

***

Stefano Agostino

_____________________

***

 

La Roma in rima,Stagione 2020/21

Roma – Spezia C.I.

Roma – Spezia: 0-3 a tavolino (2-4 d.t.s.)

***

Nun vojo nessun alibbi stavorta,

ché ce sarebbe pure certamente,

du’ ommini de meno nun sò gnente,

ma er fatto è che si sbaji sotto-porta …

***

… nun chiudi ‘na partita in cui sei assente,

pe guasi un tempo … poi come la svorta,

du’ go’ … pareggio e ‘na partita storta,

rimessa in piedi … da ch’era indecente.

***

Così se va a li supplementari,

in un minuto sarta tutto quanto,

du’ espurzioni e co du’ go’ amari.

***

Ma nun bastasse tutto ‘sto casino,

cor sesto cambio, perdi più de tanto,

pe ‘na sconfitta assurda a tavolino.

***

Stefano Agostino

***