Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Aprile 8th, 2021

La Roma in rima,Stagione 2020/21

8 Aprile 2021

Ajax – Roma E.L.

Ajax – Roma: 1-2

***

In quer momento esatto der rigore,

se sò rivisti tutti li momenti,

de quanno prenni un go’ e te tormenti,

ché nun è mai er solo a dà dolore.

***

E invece poi sò propio li frangenti,

che cambieno er corzo a dà colore,

Pau Lopez para … e gira a favore,

‘gni artra palla che manco la senti.

***

E cambia poi de un tratto la partita,

er pari de Lorenzo … punizzione,

cominci a rosicchià tutte le dita.

***

Fin quanno un carcio d’angolo, sorpresa,

tocco de Ibanez … go’ da emozzione,

la Roma vince … che granne ripresa.

***

Stefano Agostino

***

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

La noia

La noia

***

L’omo a vorte è strano e manco poco!

Presempio er fatto stesso che s’annoia,

più triste de quarcosa co la soia,

nun vede che la vita è come un gioco.

***

Nun sempre se rigongola de gioia,

ce sò li giorni in cui se spegne er foco,

ma manco da lagnasse, pressappoco,

ventiquattr’ore ar dì de paranoia.

***

Ché ar cervello tocca daje benza,

quer po’ de inizziativa che de ’ncanto,

scancella via la noia e fa stà senza.

***

E cortivà passioni già fa tanto,

perché vive la vita è un’esiggenza,

che chi s’annoia scopre ner rimpianto!

***

Stefano Agostino

______________________

***