Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Archive for Agosto 16th, 2021

I sonetti romani,Schegge di vita

16 Agosto 2021

San Rocco e er cane

San Rocco e er cane

***

Questa è la storia der seguggio, “Reste”,

che ar padrone j’arubbava er pane,

no pe magnallo lui, lui dico er cane,

ma pe levallo da tavole e ceste.

***

Finché er padrone pe ’st’usanze strane,

vorze vedé ’nd’annava a zampe leste,

e lo seguì … da un omo co la peste,

niscosto in tra le fratte più lontane.

***

Gottardo se chiamava quer padrone,

vide ’sta scena e se commovve ar punto

che vorze curà l’omo a la maggione.

***

Pe merito de Reste e de ‘st’abbocco

e de Gottardo, e chiudo ’sto riassunto,

l’omo che se sarvò era San Rocco. 

***

Stefano Agostino

____________________

***