Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

12 Settembre 2012

“Tuttapposto”

“Tuttapposto”

***

Er “Tuttapposto” a Roma è più un saluto,

è un tajà corto, quanno sei de corza,

un modo d’arisponne che nun sforza

e nun fa perde manco mai un minuto.

***

Con un “Tuttapposto”  – tienne sempre in borza! –

risponni a un “come stai?” e ciài un aiuto

a un “com’è annata?”, ché nun resti muto,

ma mica l’aricconti mai pe forza.

***

Er “Tuttapposto” è tipico romano,

lui te lo riesce a dì perzino quanno,

tutt’è ridotto a un mezzo “vespasiano”.

***

Me chiedo tutti l’artri come fanno,

Palermo, Bari, Genova, Milano,

ch’er “Tuttapposto” loro nun ce l’hanno.

***

Stefano Agostino

__________________________

  1. Er penziero der giorno:
    Tutti, io per primo, a chiederti perché. Ma cosa conta oggi?
    Riposa in pace, Francesca. Ora puoi.”
    Nun so’ abbastanza aggiornato su li fatti der giorno, nun posso commenta’.
    ……
    Si, capita anche a me de di’ quer “tuttaposto”, pure se so’ pieno d’acciacchi e de dolori da ‘na settimana; vòrdi’ che gniente è cambiato da ieri.

    Comment by 'svardo — 12 Settembre 2012 @ 08:23
  2. E qualcuno aggiunge pure goliardicamente “enienteinordine” ehehehe… Buona giornata a tutti!

    Comment by Silvio — 12 Settembre 2012 @ 08:55
  3. ‘Svardo, Francesca è Francesca Bonfanti, giornalista e conduttrice radiofonica di Centro Suono Sport che ieri si è tolta la vita, nel giorno del suo 41esimo compleanno.

    Comment by Stefano — 12 Settembre 2012 @ 09:48
  4. BELLISSIMA Stefano, questa è una delle piu’ belle che ho letto finora!!!!!
    Soltanto il romano vero sa’ quanto vale un ”tutt’apposto!!!!”
    sia che lo chiedi, sia che lo rispondi, è un simpatico intercalare che ,per noi, dice tutto o niente, a seconda dei casi!!!!!
    Un abbraccio=)

    Comment by Stefania al mascherone — 12 Settembre 2012 @ 09:56
  5. State bene così, Rai non ci avrai…… no, non ti avrà più, tu avevi fatto un’altra scelta. Non ero e non sono un grande ascoltatore della radio…ti avevo conosciuta per caso e…..sono rimasto incantato dalla tua voce e dal modo che avevi di comunicare con i tuoi compagni in trasmissione e con la gente che chiamava e….che ti voleva bene. Ti ricorderò sempre, dissacrante ironica voce bellissima, presenza quotidiana…. Ciao Francesca.

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 12 Settembre 2012 @ 10:13
  6. Bariggio ha detto tutto. Voce radiofonica inconfondibile, vitalissima, simpaticissima… Rimango de sasso, veramente allibito e incredulo… E me domando: quante persone che pensiamo di conoscere hanno lo stesso male di vivere?

    Comment by Luis — 12 Settembre 2012 @ 11:04
  7. … Tuttapposto, sì, è tipicamente Romano…
    Al Nord invece ce sta il TuttappostA: come quanno l’arbitri “facilitano” le strisciate…

    Comment by Luis — 12 Settembre 2012 @ 11:09
  8. “Tuttapposto”, molto bello questo sonetto. L’avrà detto pure Francesca per nascondere quell’inferno che aveva dentro. Da oggi, comunque, quando qualcuno mi risponderà così, lo guarderò bene negli occhi, per capire se è vero che è tutto a posto. Addio Francesca!

    Comment by letizia — 12 Settembre 2012 @ 12:07
  9. Grazie Ste’, nun seguo le varie radio percui non ho avuto il piacere di conoscere Francesca. Provo cmq dispiacere per una vita spenta cosi’ tragicamente.

    Comment by 'svardo — 12 Settembre 2012 @ 15:14

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>