Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani

16 Ottobre 2009

Hai fatto male i conti

Tags: , , , ,

ponte1

Hai fatto male i conti

***

Hai fatto male i conti, me dispiace.

Te s’era aperto un varco e avrai pensato,

ner traffico de Roma imbottijato:

“mo frego tutti, io ce provo e pace!”

***

C’era lo spazzio giusto, càrcolato,

pe’ svicola’,  così come te piace,

er fatto è che hai da esse capace,

de smandraka’, senza compie’ reato.

***

E ‘nvece hai spinto er gas a tavoletta,

Ponte Vittorio a fa’ rampa de lancio,

co’r conto alla rovescia e la diretta.

***

Ma nun cjai un razzo de quelli da sgancio,

solo ‘na machina che mo’ t’aspetta,

cor muso dentr’ar ponte, ber bilancio!

***

Stefano Agostino

______________________________

  1. Incredibile: ieri pomeriggio sono passato esattamente in quel punto pochi minuti dopo l’incidente ed ho visto un delirio tra i soccorsi, i vigili, le ambulanze e folla di passanti incuriositi. Però una domanda sorge spontanea: ma come è possibile correre tanto da sfondare la balaustra in travertino se in quel tratto il traffico pomeridiano è intensissimo e consente solo una percorrenza a passo d’uomo???

    Comment di Silvio — 16 Ottobre 2009 @ 16:52
  2. Grande come al solito, il problema però sta nel fatto che bisognerebbe stare più attenti nel momento del rinnovo delle patenti a persone che hanno un’età avanzata. No togliere le patenti, solo un pò d’attenzione nel rinnovarle.
    Una cosa, ieri Cesara Buonamici al TG5 ha detto che l’incidente è successo a ponte Vaticano(stò ancora a ride) e il TG5 viene trasmesso a Roma, pensa se lo avessero trasmesso a Milano….sarebbe stato ponte Brera….
    Ciao

    Comment di Bariggio — 16 Ottobre 2009 @ 19:49
  3. A quer signore je vorebbe di’: si li riflessi nun so’ più pronti e forze, ce senti puro poco e poco ancora ce sbajiocchi, lassa perde’ la machina e pija l’ottobusse. Te fai ‘n’abbonamento e ciccia ar c..o, t’erispermi puro l’arabbiature der parcheggio e der traffico. Arisurtato? Campi mejio e de più.

    Comment di ?svardo — 17 Ottobre 2009 @ 11:03
  4. 😀 Fantastico Stefano! Comunque, rega’, c’e’ solo na spiegazione: quella era la machina de Mister OK… Chi se lo ricorda Mister OK?

    Comment di luis60 — 17 Ottobre 2009 @ 18:06
  5. …io ricordo Mister Ok, anche se nn sono tanto vecchia, ricordo la sua storia…Stefano grande come sempre…

    Comment di Federica_Perla — 19 Ottobre 2009 @ 15:14

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>