Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

20 Gennaio 2013

La domenica matina

La domenica matina

***

Che bella la domenica matina:

svejasse senza sveje e er cori-cori

de tutti l’artri giorni e né rumori

der monno in sottofonno che ‘ncasina.

***

E l’aria sa de festa e de sapori

der pranzo che te fa venì acquolina,

quello ‘ndò ce se sfizzia a stà in cucina,

e provi a ‘ndovinà cos’è che odori.

***

È come mette in verzi un ber soriso,

è un friccico de gioja der momento,

anticchia in tera già de Paradiso.

***

Armeno questo è quello che io sento

e nun pretenno che sia condiviso,

certo che si lo è, so’ più contento.

***

Stefano Agostino

_________________________________

 

  1. Bellissimo questo sonetto: mi riporta indietro nel tempo, quando tutta la famiglia stava insieme. Mi è venuta una botta di grande nostalgia.
    Buona domenica a tutti!

    Comment by letizia — 20 Gennaio 2013 @ 09:53
  2. Mamma mia che sonetto!!! Bei tempi. Quanno la Domenica era er giorno de la riunione a tavola co’ li fiji, era l’occasione pe fa’ er rendiconto de come annaveno a scòla e de capi’ quali ereno le loro aspettative.
    Oggi quer renniconto me lo fò da solo e me chiedo se so’ ariuscito a metteli su la giusta strada.
    Bello er sonetto, ma m’ha messo ‘n magone…….

    Comment by 'svardoASR'29 — 20 Gennaio 2013 @ 13:16
  3. condivido, condivido… 😉

    Comment by Pablo BigHorn — 20 Gennaio 2013 @ 18:05
  4. per me il sapore antico della domenica è anche legato alla trasmissione radiofonica Gran Varietà, e poi a Orazio Pennacchioni…
    “Io so Orazio Pennacchioni e so contento, ento
    Sò tifoso della Roma e me ne vanto, anto
    Questa Roma ce sa fà,
    e perciò comunque va
    sia se vince oppure no
    resta sempre in serie Aaaaa

    E per quanto io sia vecchietto, se rammento Orazio vuol dire che si tratta di almeno metà degli anni ’60. Invece, su wikipedia alla voce “Ida Di Marzio” leggo che il personaggio fu interpretato negli anni 50.
    Qualcosa non quadra…

    Comment by Pablo BigHorn — 20 Gennaio 2013 @ 18:10
  5. Anni 50? Si, ma Radio Campidojio cor sor “du fodere”, appunto Orazio Pennacchioni e la Steno e Pandolfi è durata fino a l’anni 60 inortrati; ce portava fino a l’inizio de 90° minuto.
    Artri tempi; ce accontevamo co poco e passavamo la Domenica pomeriggio in famijia.

    Comment by 'svardoASR'29 — 21 Gennaio 2013 @ 00:07
  6. Forse confonno co’ “Campo de Fiori”. So’ state du trasmissioni consecutive.

    Comment by 'svardoASR'29 — 21 Gennaio 2013 @ 00:25

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>