Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

26 Febbraio 2013

Hanno vinto tutti

Hanno vinto tutti

***

Se sa, hanno vinto tutti e te pareva:

ha vinto Grillo, ha vinto Berlusconi,

Berzani no, ma a seggi e a proporzioni

ha vinto pure lui, così diceva.

***

Ha vinto pure Monti, a èsse boni,

ha vinto chi sta lì, e quanno se leva,

dar tempo der governo Adamo e Eva,

e han vinto tutti l’artri parucconi.

***

Bossi, Casini, Ingroia co Giannino,

se la carcolatrice nun se sbaja,

avranno vinto, si je levi er vino!

***

Una sortanto ha perzo la battaja,

e governalla adesso è un ber casino,

ma che je frega a questi, si è l’Itaja!

***

Stefano Agostino

_________________________

  1. Ok, ma , si semo ancora ‘n tempo, mannammoli aff…..o!!!

    Comment by 'svardoASR'29 — 26 Febbraio 2013 @ 08:59
  2. Mi astengo dai commenti! In Italia perde solo il popolo.
    Il sonetto, però, è proprio bello, bravo Stefano, come al solito.

    Comment by letizia — 26 Febbraio 2013 @ 11:56
  3. Che tristezza Ste!E` proprio ora di lasciarlo sto paese 🙁

    Comment by cicalo73 — 26 Febbraio 2013 @ 15:27
  4. Un abbraccio a Stefano e agli amici del blog, sono sempre piu’ impicciato Ste’….la Roma si sta riprendendo dopo i danni dello scienziato. Per quanto riguarda le elezioni mi viene in mente un vecchio detto sudamericano, ” Un pueblo ignorante sue elegir un gobierno ignorante”…e non c’è bisogno di traduzione !!! Daje Roma Daje.

    Comment by roberto genesis — 26 Febbraio 2013 @ 15:45
  5. Cicalo e Genesis. Bentornati sul blog. Robe’, non ti preoccupare, quando puoi è sempre un piacere. Grazie a tutti.

    Comment by Stefano — 26 Febbraio 2013 @ 19:13

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>