Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

2 Maggio 2013

Maggio, eggio, iggio, oggio, uggio

Maggio, eggio, iggio, oggio, uggio

***

Giocanno un po’ cor termine de maggio,

buttata un po’ così a la meno peggio,

pe nun fà zero a zero, ossia pareggio,

scrivo ‘sti verzi su ‘sto paesaggio.

***

Io che d’èsse romano me ne preggio,

‘sto mese, tra li dodici in passaggio,

lo preferisco da quann’è un assaggio,

finché nun lassa a giugno er suo parcheggio.

***

Roma, matina, sera e pomeriggio,

s’ariempie de profumi a ‘gni pertuggio,

trucco e maggìa de un gioco de prestiggio …

***

… che sa aridà er soriso anche ar più moggio,

pe ‘sta città ch’è già er mejo rifuggio,

pe tutto l’anno ‘ndove che m’appoggio.

***

Stefano Agostino

_________________________

  1. Sto mese irrompe trionfale e sgargiante, portando tepore, profumo e tanta luce, proprio come quando in una festa fa il suo ingresso la donna più bella!

    Comment by Silvio — 2 Maggio 2013 @ 10:44
  2. Buongiorno a tutti, Stefano sei er mejo….sempre più bravo… me sarei aspettato, però, una rima co Bariggio, associata magari a prestiggio…. ma va bene uguale 🙂
    SempreForzaRoma

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 2 Maggio 2013 @ 10:55
  3. è bellissimo! Sei un grande!

    Comment by letizia — 2 Maggio 2013 @ 11:07
  4. Buongiorno a tutti. Maggio mi fa venire in mente una canzone del piu’ grande poeta del 900, Fabrizio De Andrè, Lui si riferisce al dopo ’68 , ma questa canzone puo’ benissimo essere trasportata ai giorni nostri. Lui, appunto, critica la gente che non stava con nessuno dei due partiti principali, ma soprattutto criticava le persone che non avevano le palle per scendere in piazza e di mettersi in gioco ! Buona lettura e ascoltatela se potete.
    Faber con noi.

    Comment by roberto genesis — 2 Maggio 2013 @ 11:24
  5. Anche se il nostro maggio
    ha fatto a meno del vostro coraggio
    se la paura di guardare
    vi ha fatto chinare il mento
    se il fuoco ha risparmiato
    le vostre Millecento
    anche se voi vi credete assolti
    siete lo stesso coinvolti.

    E se vi siete detti
    non sta succedendo niente,
    le fabbriche riapriranno,
    arresteranno qualche studente
    convinti che fosse un gioco
    a cui avremmo giocato poco
    provate pure a credevi assolti
    siete lo stesso coinvolti.

    Anche se avete chiuso
    le vostre porte sul nostro muso
    la notte che le pantere
    ci mordevano il sedere
    lasciamoci in buonafede
    massacrare sui marciapiedi
    anche se ora ve ne fregate,
    voi quella notte voi c’eravate.

    E se nei vostri quartieri
    tutto è rimasto come ieri,
    senza le barricate
    senza feriti, senza granate,
    se avete preso per buone
    le “verità” della televisione
    anche se allora vi siete assolti
    siete lo stesso coinvolti.

    E se credente ora
    che tutto sia come prima
    perché avete votato ancora
    la sicurezza, la disciplina,
    convinti di allontanare
    la paura di cambiare
    verremo ancora alle vostre porte
    e grideremo ancora più forte
    per quanto voi vi crediate assolti
    siete per sempre coinvolti,
    per quanto voi vi crediate assolti
    siete per sempre coinvolti.

    Comment by roberto genesis — 2 Maggio 2013 @ 11:24
  6. Ma co sto tempo ormai scombussolato, me sbajerò, ma me pare che Maggio fa rima co uggia.
    Chissà se è pe uggia o perché sti tempi me stanno a aricorda’ li canti che cantavo pure quanno ereno proibiti, e stamatina me so’ arzato co “l’inno dei lavoratori” che me pare sia stato messo ‘n cantina; ascortatelo:
    http://www.youtube.com/watch?v=yUNo8g7v8rc.
    ante guerra 1915 e prima.

    Comment by 'svardoASR'29 — 2 Maggio 2013 @ 11:40
  7. Grazie a tutti per i vostri sempre graditi commenti. Anche a chi si affaccia meno sul sito, ma non fa comunque mancare il suo apporto. Un grazie speciale va ovviamente anche ai sempre presenti Letizia, Svardo e Silvio. Stefano.

    Comment by Stefano — 2 Maggio 2013 @ 16:43

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>