Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

16 Agosto 2016

San Rocco e er cane

San Rocco e er cane

***

Quest’è la storia der seguggio, “Reste”,

che ar padrone j’arubbava er pane,

no pe magnallo lui, lui dico er cane,

ma pe portallo via a tavole e ceste.

***

Finché er padrone pe ’st’usanze strane,

volle vedé ’nd’annava a zampe leste,

e lo seguì … da un omo co la peste,

niscosto in tra le fratte più lontane.

***

Gottardo se chiamava quer padrone,

vide ’sta scena e se commovve ar punto

che volle curà l’omo a la maggione.

***

Pe merito de Reste e quel’abbocco

e de Gottardo, e chiudo ’sto riassunto,

l’omo che se sarvò era San Rocco. 

***

Stefano Agostino

____________________

***

  1. Bella storia Stè, e ben narrata!

    Comment by Silvio — 15 Maggio 2013 @ 08:56
  2. Sta storia de San Rocco, a dimostrazzione che c’è sempra da ‘mpara’, nun la sapevo. Oggi, in modo ben messo e stringato, me l’hai ‘nsegnata., Grazie Ste’, come vedi, a seguitte su sto blogghe nun è ozioso.

    Comment by 'svardoASR'29 — 15 Maggio 2013 @ 09:23
  3. Buongiorno a tutti. Se chiedessimo ai nostri amici del blog e a tanti altri cosa pensiamo di Blatter….della FIGC….e di quelli che gestiscono il nostro calcio, sicuramente avremmo delle risposte diverse e variegate. Ma se domandassimo a tutti i sopracitati, cosa ne pensiamo di Balotelli, probabilmente la risposta sarebbe la stessa : un COGLIONE ! Daje Roma Daje.

    Comment by roberto genesis — 15 Maggio 2013 @ 11:01
  4. Bella questa storia, non la conoscevo! Aveva ragione la vecchietta che non voleva morire: c’è sempre da imparare.

    Comment by letizia — 15 Maggio 2013 @ 11:53
  5. Quest’è la storia der seguggio, “Reste”,
    che ar padrone j’arubbava er pane,
    no pe magnallo lui, lui dico er cane,
    ma pe portallo via a tavole e ceste. … (continua)

    Comment by Stefano — 16 Agosto 2016 @ 08:56
  6. A seguito di questo bel sonetto, sono andata a documentarmi su S. Rocco, perché di questo Santo non sapevo nulla. Anche oggi ho imparato qualcosa. Grazie, Stefano.
    Buona Giornata!

    Comment by letizia — 16 Agosto 2016 @ 11:16
  7. Buon giorno. Come scrive Letizia, ho fatto altrettanto e ho trovato delle pagine meravigliose e sconosciute ai più. Lo faccio spesso e ti ringrazio di queste opportunità.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 16 Agosto 2016 @ 12:42

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>