Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

18 Giugno 2013

Er ventilatore

Er ventilatore

***

Ariva er tempo der ventilatore,

de un giramento d’eliche veloce,

quanno che l’aria intorno bolle e coce,

pe rinfrescà le membra dar sudore.

***

Co più velocità: p’er callo atroce,

quanno che mette er turbo e fa rumore,

p’er callo appena un po’ più der tepore,

quanno che gira guasi sottovoce.

***

Concija er sonno, smorza la favella, 

passa de qua e de là sur laterale

compagno de ‘gni sana pennichella.

***

Ma bada a usallo troppo, ché fa male,

e si te sveji co l’ossa a cianchella,

sei te quello a cui gireno le … pale!

***

Stefano Agostino

________________________________

  1. Un mio sentito e specialissimo GRAZIE a tutti gli intervenuti alla cena del blog di ieri. E’ bello sapere che ci siete e condividere momenti di vero romanismo con voi. Ognuno con il suo modo e il suo stile, a formare un insieme di persone di cui con vanto mi reputo amico. Vi voglio bene. Stefano.

    Comment di Stefano — 18 Giugno 2013 @ 06:55
  2. Io, anche a nome di Maria Elena, ringrazio voi per avermi regalato una serata divertente e godereccia 🙂 🙂

    Comment di principessa — 18 Giugno 2013 @ 07:04
  3. … e a la prossima vorta spero de èssece pur’io …

    Comment di Elio Malloni — 18 Giugno 2013 @ 10:28
  4. Più che un piacere è stata una gioia, riabbracciare tanti amici e poi… ma quante risate: certamente non è l’ironia che ci manca, i Romanisti sanno ridere di se stessi, e per questo sopravviviamo anche ai tempi bui e agli errori dirigenziali.
    Grazie a Stefano per aver organizzato questa bella serata

    Comment di Pablo BigHorn — 18 Giugno 2013 @ 11:18
  5. Ventilatore! Veramente rinfrescante.

    Comment di letizia — 18 Giugno 2013 @ 12:52
  6. Aoh, ce provo sempre, ma a l’urtimo momento me capita l’intoppo.
    Me lo dico sempre: Daie ‘sva’, finchè c’è vita c’è speranza, ‘na vòrta o l’antra ce riuscirai.
    Adopro er ventilatore in combinata cor climatizzatore; aiuta a distribui pe casa l’aria arifrescata.

    Comment di 'svardoASR'29 — 18 Giugno 2013 @ 13:07
  7. Oggi mi sono arresa ad accendere il condizionatore in casa, normalmente osteggiato 😉 ieri sera nel locale faceva un po’ caldo… ma forse eravamo noi a rendere l’atmosfera caliente!

    Comment di principessa — 18 Giugno 2013 @ 19:00

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>