Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

11 Luglio 2013

Nun scrivo pe commenti o citazzioni

Nun scrivo pe commenti o citazzioni

***

Nun scrivo pe commenti o citazzioni,

nimmanco pe un “mi piace” o un “condividi”

pe famme dì: “sei bravo” e, si te fidi,

nemmeno pe la panza, a dì in sordoni.

***

Si scrivo è pe fà in modo che soridi,

pe condivide gocce d’emozzioni,

p’esplicità un penziero o pe raggioni

che nun so manco io de quali nidi.

***

Si nun è sempre, accade arquanto spesso,

ch’er primo o solo mio destinatario,

de tutti ‘sti sonetti, so’ io stesso.

***

È un artificio ch’è straordinario:

dà modo de vedemme de riflesso

tentanno de coregge er necessario.

***

Stefano Agostino

_________________________

  1. Bella personalizazzione der sonetto ‘n genere. W ‘a libertà! Libero ner penziero, renni libero pure chi te legge e commenta.
    Tanta libbertà ser la pja pure Giove Pluvio che, pure oggi’ se farà ‘n’antra lacrimata a principia’ dalle 11.00.
    h. 11,00 Pioggia e schiarite – 0,6 mm. – temperatura 29°
    h. 14,00 ” ” – 1,3 mm. – ” 30°
    h. 17.00 ” ” – 0,2 mm. – ” 30°
    h: 20,00 ” ” – 0,3 mm. – ” 29°
    h. 23.00 Nubi sparse ” 24°
    h. 02,00 Coperto ” 22°
    Domani sereno o poco nuvoloso – Sole e caldo
    h. 14,00 temperatura 32° ALARM!!!!!!

    Comment di 'svardoASR'29 — 11 Luglio 2013 @ 08:49
  2. Bellissimo questo sonetto! Ti leggo sempre con molto piacere, anche se qualche volta (raramente) non lascio tracce del mio passaggio.

    Comment di letizia — 11 Luglio 2013 @ 09:00
  3. Troppo fico sto sonetto… Grandissimo Stefano!

    Comment di Paolo bighorn — 11 Luglio 2013 @ 12:38

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>