Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

24 Agosto 2018

Er mejo sonetto

 

Er mejo sonetto

 ***

E scrivo centinaia de sonetti,

a la ricerca der nummero uno

quello che come lui nun c’è nessuno,

co metrica e parole più perfetti.

***

Ma nun lo trovo pure che raduno

quelli che credo li mejo verzetti,

ch’ho scritto e ch’ho riscritto e ch’ho riletti,

me manca quer quarcosa e quer quarcuno.

***

Ma nun la mollo mica ‘sta battaja,

l’ho da trovà er mijore, e pe fà prima,

je tenno un ber tranello, così sbaja.

***

E quanno che lo beccherò là in cima,

allora potrò damme la medaja

e chiude finarmente “romainrima”.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

  1. “…E quanno che lo beccherò là in cima,
    allora potrò damme la medaja
    e chiude finarmente “romainrima”.”
    E no eh!? Nun pò esse’ ch’o trovi e chiudi bottega. A parte er fatto che si pure ‘o troverai, nun sarai bòno a fermatte. Si, perché annerai a la ricerca de ‘n’antro più bello e più perfetto. E’ insito ne l’òmo, specie si tie’ ‘n cevello fumante fantasia come er tuo.

    Comment di 'svardoASR'29 — 9 Agosto 2013 @ 10:52
  2. Tranquillo Svardo, che “erpiùmejodetutti” è un’utopia… Mi ricorda Leonardo, che ha portato con sé La Gioconda in tutti i suoi viaggi, fino a cederla al Re di Francia quasi in punto di morte. Ogni tanto gli dava un ritocchino… aspetta, ecco, un pò di colore più in là… No, non è ancora perfetta. E così via, per decenni.
    La perfezione non è di questo mondo… E Stefano, che ci sforna “Gioconde” quasi tutti i giorni, potrà sempre ritoccare, cercare, tentare, mof+ìdificare… ad libitum, in un bel processo asintotico

    Comment di Pablo BigHorn — 9 Agosto 2013 @ 10:58
  3. Il sonetto più bello e più perfetto è quello che scriverai il…giorno dopo! Pertanto stiamo tranquilli, perché tu, come tutti gli artisti veri, non sarai mai soddisfatto!

    Comment di letizia — 9 Agosto 2013 @ 12:03
  4. E scrivo centinaia de sonetti,
    a la ricerca der nummero uno
    quello che come lui nun c’è nessuno,
    co metrica e parole più perfetti. … (continua)

    Comment di Stefano — 20 Agosto 2018 @ 11:46
  5. Non lo scriverai mai il sonetto “migliore”, perché avrai sempre qualcosa che non ti soddisfa e poi anche perché, dopo averlo forse trovato, vorresti chiudere Roma in Rima? Questo non va bene, tu sei il nostro Poeta e non ci puoi abbandonare!
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 24 Agosto 2018 @ 12:09
  6. Ah Ste’, so’ sicuro che, se ‘n giorno troverai sta rima perfetta, nun chiuderai Roma in Rima; perché te sei ‘nnamorato de sto blogghe e je vòi bene più ch’a la Roma. Cmq, pure si ce manca poco, vojio chiude prima io.

    Comment di 'svardo — 24 Agosto 2018 @ 12:27
  7. Letizia e ‘Svardo, ve vojo bene !!!

    Comment di Stefano — 24 Agosto 2018 @ 14:27

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>