Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani

3 Agosto 2013

Trilussa – Le soprascritte

Le soprascritte

***

Si presempio te scrive un creditore

pe ditte porco, farabbutto e peggio,

su la busta sei sempre un omo egreggio,

sei sempre un preggiatissimo signore.

***

Ma dimme, nun te pare un sacrileggio

sciupà ‘sti titoloni de valore,

dì onorevole a un omo senza onore

preggiatissimo a un omo senza preggio?

***

Se scrive e nun se penza, ecco er difetto;

leggi ‘sta soprascritta der padrone:

guarda come je porteno rispetto!

***

De fòra è un illustrissimo barone,

ma drent’a l’anveloppe c’è un bijetto

ch’incomincia così: “brutto puzzone!”

***

Trilussa

____________________________

  1. Buon sabato a tutti!
    Trilussa è grandioso!

    Comment di letizia — 3 Agosto 2013 @ 10:53
  2. Ch er fine settimana ve sia propizio e v’ariesca de trova’ ‘n’angoletto de frescura.

    Comment di 'svardoASR'29 — 3 Agosto 2013 @ 12:14

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>