Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

29 Novembre 2013

Natale co la cometa

Natale co la cometa

***

Quest’anno, pe la notte de Natale,

er cèlo fa er presepio p’er pianeta,

lui mette stelle e “Ison” la cometa,

che ariproduce in scala naturale.

***

La Notte de Betlemme se concreta,

vicina er più possibbile ar reale,

com’a indicà co ‘sto segnale astrale,

Gesù che viè a portà notizzia lieta.

***

E co un cèlo così, si viè la neve,

a mette er bianco ar monno che s’ammanta,

pe quanto duri poco e sia pur breve …

***

… hai visto mai che ‘gni omo ce se ‘ncanta,

quanno che zitta zitta, lieve lieve,

viè mezzanotte, “mezzanotte Santa”.

***

Stefano Agostino

____________________________

  1. “…er cèlo fa er presepio p’er pianeta… a mette er bianco ar monno che s’ammanta… hai visto mai che ‘gni omo ce se ‘ncanta…”: ahò a Stè, ma questa è altissima poesia!!! Dovrebbero farla imparare e recitare ai bimbi delle elementari eheheh…

    Comment di Silvio — 29 Novembre 2013 @ 08:52
  2. Grazie Si’, troppo buono.

    Comment di Stefano — 29 Novembre 2013 @ 09:06
  3. E’ veramente una poesia bellissima!

    Comment di letizia — 29 Novembre 2013 @ 10:48
  4. Er finale me fa aricorda’ ‘n’antra poesia p’a Notte Santa: “….Maria già trascolora divinamente affranta, er campanile scocca la Mezzanotte Santa”.
    Peccato che ne le scòle nun s’usa più a fa’ ‘mparà ‘e poesie a memoria, perché, com’ha scritto Sirvio, sta poesia, che definilla sonetto è riduttivo, tyie’ tutti li crismi adatti.

    Comment di 'svardoASR'29 — 29 Novembre 2013 @ 11:06
  5. Letizia, Svardo, Silvio, vi voglio bene.

    Comment di Stefano — 29 Novembre 2013 @ 13:42
  6. Eh, ragazzi, questa è tanta roba…
    Io dico sempre ai miei figli: nella vita ho avuto un culo pazzesco: mi sono goduto Totti dall’inizio alla fine che verrà…
    Posso aggiungere: ho avuto un gran culo: oltre a Totti mi sono goduto pure Stefano!

    Comment di Pablo BigHorn — 29 Novembre 2013 @ 21:47
  7. Tvb, Paole’. Penso anch’io la stessa cosa di te. Per me è un onore averti conosciuto.

    Comment di Stefano — 30 Novembre 2013 @ 11:18

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>