Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

17 Dicembre 2013

Bon compleanno a te, Papa Francesco

Bon compleanno a te, Papa Francesco

***

Bon compleanno a te, caro Bergojo,

pe tutti quanti noi Papa Francesco,

vedemo, io ce provo, si ce riesco,

a fatte un vero augurio come vojo.

***

Tu ch’hai ritinteggiato, e è ancora fresco,

tutto l’ambiente CHIESA, co l’orgojo

de chi ha rimesso CRISTO sopra ar Sojo,

nun solo pe stà a ciancicà in tedesco.

***

L’augurio mio è che co quer tuo soriso

e quelo sguardo che prima nun c’era,

tu possa ritrovatte a l’improvviso …

***

… ‘gni popolo de ‘gni nazzione intera,

che grazzie a te capisca er Paradiso,

co un tuo: “CARI FRATELLI, BUONASERA”.

***

Stefano Agostino

_______________________________

  1. Auguri Jorge! Un prete finalmente “vero” al vertice della Chiesa che ha saputo conquistare il cuore di tutti per aver dato in prima persona l’esempio di sobrietà e rigore, di carità e di profonda umanità!!!

    Comment by Silvio — 17 Dicembre 2013 @ 09:52
  2. Auguri anche da un’agnostica razionalista 🙂

    Comment by principessa — 17 Dicembre 2013 @ 12:13
  3. Auguri Santo Padre!
    Perché non inviare una mail con il sonetto al Papa? Io credo che ne sarebbe contento!

    Comment by letizia — 17 Dicembre 2013 @ 18:31
  4. Io penso che risponderebbe anche nel giro di pochi giorni…mi offro per la traduzione in spagnolo 😀

    Comment by principessa — 17 Dicembre 2013 @ 18:33
  5. Veramente ero scettico su sto Papa, ma visto come se comporta m’ho dea ricrede. Più che ‘n gesuita, me pare ‘n salesiano o ‘n francescano. AUGURI Santo Padre e che Dio te mantenga così er più a lungo possibbile.

    Comment by 'svardoASR'29 — 17 Dicembre 2013 @ 23:15

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>