Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

29 Maggio 2014

L’urtimo ar semaforo rosso

L’urtimo ar semaforo rosso

***

Chi è arivato urtimo qui ar rosso,

intenno dì ar semaforo a l’incrocio,

lo pòi capì, anche si nun sei socio

né d’ACI, né de ‘gni “cleb”  a ridosso.

***

Rischianno fino ar punto de l’infrocio,

chi è arivato urtimo cià er grosso

vizzio de stà più avanti a l’artri, mosso

dar desiderio a primeggià a l’associo.

***

Riesce a trovà er pertuggio fatto apposta

pe infilasse e mettese davanti

sopravanzanno l’artri e lì se sosta.

***

Da lo specchietto se li guarda addietro,

co l’aria soddisfatta, a tutti quanti,

… lui sì ch’è un omo, avanti mezzo metro.

***

Stefano Agostino

__________________________

  1. Chi è arivato urtimo qui ar rosso,
    intenno dì ar semaforo a l’incrocio,
    lo pòi capì, anche si nun sei socio
    né d’ACI, né de ‘gni “cleb” a ridosso. … (continua)

    Comment by Stefano — 29 Maggio 2014 @ 07:26
  2. Ormai questo “privilegio” è prerogativa solo di noi scooteristi!

    Comment by Silvio — 29 Maggio 2014 @ 08:05
  3. Quanno tenevo ‘a machina era una de le cose che me scocciaveno de più. Te se metteno a fianco e te guardeno come di’: te frego a la partenza e io ‘nvece rallentavo. Una vòrta n’ho mannato uno a sbatte contro lo spartitraffico; ho fatto finta de parti’ e lui s’è fionnato pe bruciamme ner mentre me so’ fermato. L’ho salutato co la mano e me ne so’ ito.

    Comment by 'svardoASR'29 — 29 Maggio 2014 @ 12:58
  4. Ah ah ah … grande ‘Svardo

    Comment by Stefano — 29 Maggio 2014 @ 13:12
  5. Io 3 anni fa sono stata TAMPONATA mentre ero ferma al semaforo rosso….

    Comment by principessa — 30 Maggio 2014 @ 10:04
  6. Beati gli ultimi, che saranno i primi…

    Comment by Pablo BigHorn — 30 Maggio 2014 @ 11:03

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>